Misure per le donne vittime di violenza di genere.

Stop alla violenza di genere

L’ipotesi di accordo del CCNL Federmeccanica-Assistal 2021-2024, prevede delle misure per le donne vittime di violenza di genere, inserendole in un percorso di protezione, con il diritto ad assentarsi dal lavoro per un periodo retribuito massimo di 6 mesi, fruibile su base oraria o giornaliera nell’arco di tre anni.

Le lavoratrici interessate hanno inoltre diritto:

  • al part-time, anche temporaneo, e ad agevolazioni nella flessibilità oraria e nello Smart working;
  • alla formazione al rientro dal periodo di assenza e ad essere inserite prioritariamente nei piani formativi programmati;
  • al trasferimento alle stesse condizioni economiche e normative, se vi sono più sedi di lavoro (ove possibile organizzativamente);
  • ad essere beneficiarie, fatto salvo il totale rispetto della privacy, di accordi su ferie e PAR solidali.

Le aziende dovranno ribadire, in maniera ferma ed esplicita, che ogni atto o comportamento di molestia o violenza sul luogo di lavoro è inaccettabile.

Le aziende dovranno, inoltre, impegnarsi nell’adottare adeguate misure nei confronti di chi dovesse tenere questi comportamenti, come definito dall’accordo quadro sottoscritto da Federmeccanica, CGIL, CISL e UILCgil, Cisl e Uil il 25 gennaio 2016 e dovranno attivarsi per sensibilizzare i lavoratori su questo tema.

PDF CCNL Federmeccanica-Assistal 2021 – 2024 – Stop alla violenza di genere458 KB07/03/2021
JPG CCNL Federmeccanica-Assistal 2021 – 2024 – Stop alla violenza di genere1 MB07/03/2021

(FIOM CGIL nazionale)

Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.