Diritto soggettivo di tutti i lavoratori alla formazione continua di 24 ore

Nuovo CCNL metalmeccanici: diritto soggettivo alla formazione

TERZA NOVITÀ DEL NUOVO CONTRATTO:
DIRITTO SOGGETTIVO ALLA FORMAZIONE

Confermato il diritto soggettivo di tutti i lavoratori alla formazione continua di 24 ore nel triennio (2020-2022) all’interno del normale orario di lavoro.
Dopo averti informato su:
prima novità: Sei in 1°? Vai in 2°
seconda novità: Mètasalute anche in pensione

Ecco, nello specifico, la terza novità:

  • per l’attuale triennio (2017-2019), le ore di formazione potranno essere fruite entro il 31 dicembre 2021;
  • dovranno essere coinvolti anche i lavoratori con contratto a termine con durata non inferiore a 9 mesi. Al termine del secondo anno, se non verranno utilizzate le 24 ore del triennio, al lavoratore saranno riconosciute le ore per iniziative di formazione continua;
  • i lavoratori assenti continuativamente per un periodo pari o superiore a 6 mesi che non hanno usufruito della formazione, ne avranno comunque diritto al loro rientro;
  • le ore non fruite potranno essere recuperate nei 6 mesi del triennio successivo quindi entro giugno 2023.

FIOM CGIL nazionale

JPG – La terza novità dell’ipotesi di accordo del CCNL metalmeccanici 2021 – 2024
PDF- La terza novità dell’ipotesi di accordo del CCNL metalmeccanici 2021 – 2024

Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.